Il Natale del Sole Invitto e la sostituzione costantinana del 25 dicembre

Nel IV secolo l’imperatore romano Costantino, dopo la presa del potere e la sconfitta di Massenzio, fece edificare la prima costruzione cristiana del centro di Roma: la chiesa di Anastasia, dedicandola alla sorellastra. Oggi questo edificio di culto è caduto quasi nel dimenticatoio ed è fuori dai circuiti turistici, ma all’inizio dell’era cristiana era la terza […]

Noi non siamo gli antichi Romani: spunti sull’approccio alla Religio Gentile, oggi

Diciamolo chiaro, a scanso di equivoci: noi non siamo gli antichi Romani. Tra noi e loro è passata molta acqua sotto i ponti. Quest’affermazione può essere dolorosa per molti di noi che si identificano con la romanità, le sue tradizioni, i suoi costumi, le sue vie, e che si sforzano di bere dalla ricca fonte […]

Solstizio d’estate, il rituale MRT. Il significato del passaggio cosmico

In ossequio alla tradizione, il Movimento Tradizionale Romano ha rinnovato quest’anno la celebrazione del Solstizio d’estate in quel di Modena, l’antica Mutina – città fondata dai triumviri Marco Emilio Lepido, Tito Ebuzio Parro e Lucio Quinzio Crispino nel 183 avanti l’Era comune e protagonista negli avvenimenti che segnarono la nascita del Principato di Augusto. Ospiti […]

Oggi festeggiamo le Calende di maggio e i Lari pubblici che aprono il mese di Maia

Kal. Mai –  Lares Praestites – Maia I Lari (dal latino lar(es), “focolare”, derivato dall’etrusco lar, “padre”) sono figure della religione romana che rappresentano gli spiriti protettori degli antenati defunti che, secondo le tradizioni,  vegliano sul buon andamento della famiglia, della proprietà, delle attività. Più in generale, i Lari sono i Numi degli spazi “umanizzati”.. […]

La devozione della Roma repubblicana in mostra al Campidoglio: opere mai viste

I caratteri e le trasformazioni della società romana nel corso di cinque secoli, dalla nascita della Repubblica alla creazione dell’Impero, sono raccontati attraverso metodi di indagine tradizionali e tecniche innovative di ricostruzione nella mostra La Roma della Repubblica. Il racconto dell’archeologia ai Musei Capitolini nelle sale di Palazzo Caffarelli dal 13 gennaio al 24 settembre 2023. Il progetto, […]

La natura e l’interpretazione dei fulmini nel “De Ostentis” di Giovanni Lido

Pubblichiamo, a seguire, un interessante capitolo sulla natura e gli effetti dei fulmini tratto dall’opera Περὶ Διοσημειῶν (De Ostentis) di Ioannes Laurentius Lydus, (n. 490 e.v. – m. post 561), noto scrittore bizantino già funzionario dell’imperatore Giustiniano. Il testo di quest’opera di Lido è stato tradotto e argomentato dal nostro sodale Mario Basile e pubblicato […]

La sepoltura del fulmine: nuove scoperte negli scavi della metro C di Roma

Qualche tempo fa durante lo scavo archeologico per la realizzazione della stazione di Amba Aradam della linea C della metropolitana di Roma sono stati rinvenuti esempi di sepoltura di fulmini. Entrambi sono databili al I secolo, dice la Soprintendenza speciale di Roma,  contenevano macerie di edifici e una piccola lastra di marmo con l’iscrizione Fulgur conditum in […]

La rotta di Enea diventa patrimonio europeo: una mostra al Foro Romano

Il Parco archeologico del Colosseo presenta la mostra “Il viaggio di Enea. Da Troia a Roma”, ideata e organizzata in collaborazione con l’Associazione Rotta di Enea per promuovere e diffondere la conoscenza del mito di Enea. L’esposizione, aperta il 15 dicembre scorso, è visitabile sino al 10 aprile 2023 presso il Tempio di Romolo al […]

Il cratere “etrusco” di Eufronio celebra l’etica eroica indoeuropea

Un meraviglioso cratere a calice, un grande vaso fatto per i simposi, con i suoi 45,7 cm. di altezza ed un diametro massimo di 55,1 cm. per contenere fino a 45 litri di vino mischiato con l’acqua, opera del ceramista attico Euxitheos, splendidamente dipinto da Eufronios, attivi nell’ultimo quarto del VI sec. a.C. (il cratere […]

I depositi rituali del santuario d’Apollo a s. Casciano: 24 bronzi e 6000 monete

Il più grande deposito di statue in bronzo di età romana ed etrusca dell’Italia antica e uno dei più significativi del Mediterraneo: è una scoperta eccezionale quella fatta a San Casciano dei Bagni per la sesta campagna di scavi effettuata al Santuario ritrovato. Ventiquattro le opere grandi, centinaia le opere più piccole che sono state ritrovate tra i fanghi e le acque […]

Il ritorno di Orfeo e le Sirene, ovvero il trionfo dell’armonia musicale

  È rientrato in questi giorni in Italia dagli Stati Uniti il preziosissimo gruppo scultoreo in terracotta raffigurante Orfeo e le Sirene. Il Getty Museum ha restituito all’Italia l’opera uscita illegalmente dal nostro paese. Sotto l’egida del Ministero della Cultura e grazie al sostegno della Direzione generale Musei, il gruppo scultoreo dal valore inestimabile sarà […]

Il mistero dei larari d’argento naufragati a Comacchio: sono doni di Augusto?

Comacchio è la cittadina emiliana famosa per la sua quinta teatrale d’ingresso, detta i Tre Ponti e nota per la pesca e la cucina delle anguille, per i paesaggi lagunari con le barene, per gli aironi e per le zanzare. Un tempo sorgeva al centro del delta del fiume Po, almeno sino al prosciugamento delle […]

L’incredibile culto della Vittoria a Castilenti, sulle pendici del Gran Sasso

Tracce di antichi culti tradizionali italico – romani sopravvivono nel folclore e nei riti religiosi delle singole realtà dell’Appennino centrale, in particolare di quello abruzzese. Nello studio storico – antropologico della devozione alle grandi madri agrarie appenniniche, assorbita sincretisticamente dal cristianesimo di tradizione mariana, mi sono imbattuto nella stupefacente continuità tra il culto della dèa […]

I Lupercali, la più celebre festa di Roma: purificazione e fertilità. Le tracce oggi

La festa dei Lupercali (Lupercalia) è la più antica e duratura festa di tutto il ciclo storico della Romanità. La ricorrenza, che veniva celebrata subito dopo le Idi e sino a tutto il 15 febbraio, venne ripetuta per ben milleduecento anni, sino al sesto secolo dell’era comune, in piena epoca cristiana. Solo allora venne abolita […]

Il dodecaedro serviva per stabilire la data dell’equinozio e centuriare. L’esperimento

Lo studio della meridiana orizzontale di Euporus del museo archeologico nazionale di Aquileia e del Plinthium sive lacunar scolpito da Skopas e citato nel De Architectura di Vitruvio ci consentono di affrontare, e tentare di svelare, l’arcano che si cela dietro l’utilizzo di uno degli oggetti più intriganti dell’antichità: il dodecaedro romano. Sul dodecaedro questa […]

Natale, Capodanno, Befana, presepio e abete nascono pagani e romani

Quasi tutte le principali ricorrenze di fine e inizio anno che siamo abituati a celebrare che segnano lo scandire delle nostre stagioni di vita e del nostro tempo sono, in origine, feste romane (o, al più, italiche preromane) riviste e corrette, e innestate sul tronco originario dalla chiesa cattolica. Dalla più importante, il 25 dicembre, […]

Giovenale, l’alfiere del politicamente scorretto: Mos Maiorum e frugalità

Prima che qualcuno faccia scomparire Giovenale dai testi scolastici per le sue “idee conservatrici, tradizionaliste e razziste” (L. Perelli), cerchiamo in lui una voce attualissima per dire la nostra nostalgia di un mondo più semplice e più retto e di una Patria quale vera “terra dei Patres“, nonché la nostra rabbia per la disumanità della […]

Giunone, il polo negativo che genera tensione creatrice e provoca la Virtus

Giunone è certamente la maggiore fra le dee di Roma, sin dai primi tempi della Repubblica, ma era venerata anche in Etruria col nome di Uni (paredra di Tinia = Giove), in seguito “interpretata” come la Hera dei Greci. Affiancata a Juppiter nella Triade Capitolina, anche il suo nome, erroneamente, fu fatto derivare da quello […]

I culti di Venere, ma anche le Adonie nella genesi della prostituzione sacra

La prostituzione sacra trovò ospitalità nell’ecumene tollerante di Roma (che mai tuttavia la condivise) per centinaia d’anni. Se ne ha notizia sin dal sesto secolo avanti l’era comune e, limitandosi all’area mediterranea, veniva esercitata a beneficio soprattutto dei pellegrini nelle feste di alcune divinità, in particolare di Venere/Afrodite, ma anche in quelle più specificamente legate al […]

L’incanto del Lucus Angitiae dove i vapori del bosco danzano per la dea dei Marsi

La Marsica è tornata prepotentemente di attualità grazie alla cronaca della scomparsa, sul Monte Velino, di quattro escursionisti. Ma questo estremo lembo occidentale dell’Abruzzo, dove la natura ancora in gran parte domina e in cui fino all’Ottocento la faceva da padrone il Lago Fucino, oggi prosciugato, ha molto da offrire in termini naturalistici e storici […]