La Triade, l’Ultima Cena della Romanità, giace sperduta. Storia e significato

La Triade Capitolina è il vero “Cenacolo” della Romanità. Bassorilievo marmoreo unico al mondo a rappresentare congiuntamente Giove, Giunone e Minerva simbolo dello Stato romano, eccezionale per raffinatezza stilistica e per stato di conservazione, è parte del patrimonio artistico nazionale solo dal 1994. Risale al II o III secolo dell’era comune, l’autore del capolavoro non ci […]

Flora “gradiva” accompagna sui verdi sentieri della crescita spirituale

  Il 28 aprile abbiamo effettuato una diretta, visibile tutt’ora sulla nostra pagina Facebook, sulle feste di Flora con l’archeologa Sandra Mazza.      Flora è flos declinato come femminile della 1a, indice del fatto che si tratta d’una divinità indubbiamente femminile.  Fu venerata tra i Sabini ed i Sanniti ed a Roma fu portata, afferma Varrone (1) che l’apprese dagli […]

Oggi invochiamo Salus, Dea del benessere del Popolo Romano

Inde quater pastor saturos ubi clauserit haedos, Canuerint herbae rore recente quater, Ianus adorandus cumque hoc Concordia mitis et Romana Salus araque Pacis erit[1]   Salus, Dea del benessere, della salute e della prosperità sia individuale che dello Stato, aveva un culto arcaico tanto da essere menzionata tra le divinità più antiche di Roma. Salus […]

Venere in tasca. Dei e simboli della Romanità sugli euro e sulle lire

Gli Dei e i simboli della Romanità sono costantemente alla nostra portata e li manipoliamo tutti i giorni, senza accorgercene. Sono, infatti, incisi sulle monete delle quali facciamo uso quotidiano, sia prima con le lire sia oggi con gli euro. Ma partiamo dall’inizio. I termini “moneta” e “denaro” Il nome stesso di moneta è romano […]

La sacralità della terra : le Grandi Madri italiche dell’Appennino centrale

La Gran Madre è la Dèa della fertilità della terra e dei cicli dell’eterno ritorno della vita presente in diverse culture mediterranee. Di Grandi Madri è piena la vicenda dei popoli italici preromani dell’Appennino centrale. Si tratta di divinità con fortissime analogie e simili caratteristiche, ma con nomi ovviamente diversi: la ritroviamo in Bona Dea […]

I volti di Maia e di Hermes scolpiscono le cime della Maiella e del Gran Sasso

Le divinità dei nostri avi figli delle civiltà  sviluppatesi intorno alla dorsale appenninica durante l’Età del Ferro a partire dal X secolo a.C., fra l’Etruria, il Piceno, la Sabina, il Lazio e il Sannio, erano visibili in ogni aspetto del creato, nel sole che bacia e riscalda la terra, nelle acque fonti di vita e […]

Quali offerte sono gradite alle divinità. Essenze, suffimigi e arbores felices

Abbiamo già scritto1 che “la religio ha l’esatto contenuto del culto, per cui, esser religioso, per il Romano significa, prima di tutto, sapere ciò che si deve e ciò che non si deve fare: religiosi sunt qui facienda et, vitanda discernunt (Sai., III, 3, 10)”. Da qui la necessità di sapere quali offerte sono gradite […]

Chi sono i Penati. Differenze con Lari e Mani e loro rappresentazioni

I Penati, a differenza dei Lari, sono le divinità onorate nel culto privato in modo esclusivo1. I Lari, infatti, tutelano i luoghi abitati dagli uomini e gli uomini stessi, quindi i Lari di una domus tutelano tutti i membri della famiglia, schiavi compresi. I Penati sono gli “dèi dei padri” il cui culto è trasmesso […]

Il Flamine Diale incarna la potenza magica della spiritualità romana

Il Flamine Diale “… detiene il segreto delle potenze mistiche che costituisce la funzione che egli è, non già in virtù della sua competenza di esperto o anche di tecnico dei sacrifici, bensì in forza del suo essere. Egli è prezioso per il suo corpo e per le sue parole e per i suoi gesti, […]

Il culto del fuoco a Roma: Vesta, il Tempio entro il Pomerio e Vulcano

Il culto del Fuoco è peculiare, anche se non esclusivo, dei popoli indoeuropei e, a parte non pubblicizzate sussistenze in Occidente, sopravvive oggi nella religione dei Parsi, Faris = Persiani, nella regione di Bombay, dove conta qualche milione di aderenti (1). Originarli della Terra Iperborea, i progenitori Arya degli Indoeuropei trasmisero a questi ultimi, in […]

L’Arco di Trionfo a Roma è, prima di tutto, Porta Sacra di un itinerario spirituale

Il simbolismo della Porta La porta, in concreto, è il passaggio da un luogo all’altro, il limite dal quale si entra dall’aperto al chiuso e si esce dal chiuso all’aperto. Idealmente è il passaggio dall’indeterminato al determinato e viceversa: da qui il suo significato che trascende l’uso che se ne fa nei termini d’un espediente […]

Il Rex Sacrorum: sacerdote di Giano e primo nel collegio dei Pontefici

Il Rex Sacrorum, Re dei Sacrifici, detto anche Rex Sacríficulus  (Livio) e Rex Sacrificus (Festo) è quello, tra i componenti il Collegio Pontificale romano, meno definito, nelle sue funzioni e nei suoi compiti, dagli Autori classici dai quali si trae solitamente ogni notizia sul sacerdozio romano. Senonché si verifica, adesso, i1 paradosso per cui grazie […]

E’ la forza della parola che presiede e governa la divinazione a Roma

Illuminante saggio del Sabbatucci sulla struttura linguistica che origina e spiega la scienza augurale, da Romolo alla prima Repubblica (A Roma) lo schema divinatorio di una richiesta di guida nell’azione si traduce in una scrittura sociale in cui ci sono “scrittori” istituzionalizzati che scrivono ciò che i “lettori” altrettanto istituzionalizzati dovranno fare (…). Cerchiamo di […]

Qual è la natura degli Dei immortali? Esperienza del divino e interpretazione

Forum Hadriani, a.d.III Idus Dec, MMDCCLXIX aUc. Come funziona la applicazione della bussola sullo Smartphone? Cercavo di non pensarci e di rilassarmi mentre percorrevo uno stretto sentiero immerso nel verde cupo del bosco del monte Říp, nella Boemia settentrionale, a una quarantina di chilometri a nord di Praga. Il sole estivo filtrava con difficoltà attraverso […]