La Religione della Mente ovvero l’iniziazione Platonico-ermetica

Se accogliamo l’etimologia della parola religione che la fa derivare sia da Lattanzio (Divinae institutiones, IV, 28,2) che da Servio (Ad Aeneadum, VIII, 349), che è accettata da Ernout-Meillet nel Dictionaire ethimologique de la langue latine e che intende religio da religare, cioè collegare, relazionare, mediare, quindi legarsi faccia a faccia con il Divino, con […]

Provvidenza divina e metastoria della Romanità

In virtù di un innamoramento genetico, da genius, della Romanità, che consente l’ingresso in uno stato esperienziale dello spirito analogo a quello di cui parla Aristotele (1) a proposito dei Misteri (“ouk mathéin alla pathéin”  – “nei Misteri non è questione di apprendere ma tutto è esperienza animico-emotiva“), non può non giungere alla coscienza la […]

La filosofia platonica è la scienza del divino e la teologia dell’Imperium

È indubbio che l’oggetto della presente riflessione intende pro-vocare, nel significato etimologico del termine, cioè suscitare una “vocatio” a favore di un certo discorso. Qual’è questo discorso, nel senso proprio di parola piena di significato, per sé, secondo la definizione di Kerenyi, e quin­di Mito? È presto detto: la Filosofia è greca (come ha autorevolmente […]

La visione spirituale della vita e l’ideologia moderna

Perché la società tradizionale ed organica, indirizzata verso l’Alto, è la forma occidentale e romana del socialismo patriottico ed antimaterialista   Ciò che distingue radicalmente la nostra concezione di cultura, in senso lato, da quella dominante, che è illuministica e quindi razionalistica ed individualistica, è proprio il fatto che per noi la cultura è sostanzialmente […]