Sorpresa: l’Inno a Roma risuona al Colosseo grazie a Bocelli. Il video Rai

L’Inno ha chiuso solennemente – e sorprendentemente – una serata musicale in mondovisione. L’Inno a Roma è opera di Fausto Salvatori che lo scrisse nel 1919 come inno corale sacro per esaltare il destino eterno di Roma. Salvatori si ispirò al Carmen Saeculare di Orazio cantato la notte del 31 maggio (Campo Marzio), 1° e […]

Il messaggio degli Oracoli Caldaici. Nelle notti di numenia s’ode la voce di Ecate

Verso il Misticismo Neoplatonico. Un percorso filosofico (IX parte) Durante il regno di Marco Aurelio, Giuliano il Teurgo, figlio di Giuliano il Caldaico, incominciò a ricevere una serie di messaggi divini, oracoli, che furono in seguito detti caldaici (χαλδαικὰ λόγια) per il loro stile mesopotamico e che divennero presto una componente essenziale del nascituro neoplatonismo. […]

La necessità vitale del Tempio interiore, proiezione in pietra dello Spirito

Vittorio Sgarbi, nella sua ingegnosa intelligenza, è convinto che, sia la ricostruzione del Tempio di Selinunte (Trapani) che la cura amorosa dei tesori dell’Arte Antica, di cui questa nostra terra, unica al mondo, è ricca, siano sufficienti per “risvegliare” qualcosa in ciò che resta dell’animo nel nostro popolo (?). Bene ha fatto, Saturnia Tellus, sito […]

La Romanità e il Platonismo, la sfida interiore di Casalino alle tenebre

Non aspettatevi il classico saggio filosofico monografico alla Giandomenico Casalino: condensato, poliedrico e sapientemente raggomitolato nei concetti, da sbrogliare e assaporare a poco a poco, con pazienti riletture (e medio-alte conoscenze). Quest’ultimo libro ha un taglio diverso e più agile. Non per questo il livello si abbassa; grazie infatti al modello editoriale proposto – la […]

Ritrovare gli Dei. Facciamo nostro l’auspicio di Sgarbi a ricostruire il Tempio

“Occorre ritrovare gli Dei”. Così Vittorio Sgarbi, mercoledì 6 settembre scorso nella rubrica che cura sul Il Resto del Carlino (Sgarbi vs capre), invocando la ricostruzione in Sicilia del Tempio G di Selinunte (Trapani). Un’affermazione, questa del noto critico d’arte, inattesa e che a prima vista potrebbe anche sembrare una battuta. Ma che è più […]

Cartoline dal Viet Nam: il culto degli Antenati. Analogie con larario e Pietas

Appunti di viaggio. Il Viet Nam riesce ancora a sorprendere il viandante occidentale. Girandolo in lungo e in largo (è un serpentone come l’Italia) si lascia cogliere per le sue contraddizioni tra esplosione dell’economia ed evidenti sacche di povertà, per una età media della popolazione intorno ai 30 anni, per i suoi nugoli di motorini […]

A Travel Toward Neoplatonic Mysticism. A philosophical itinerary (VI part).

Aristotle’s Metaphysics: ousiology and theology. In the previous article we have introduced Aristotle’s Metaphysics and its division in four disciplines: etiology (search of the first causes), ontology, ousiology, and theology. As we have already treated the first two, in this article we complete this introduction to Aristotle’s Metaphysics introducing ousiology and theology. Ousiology Let’s present […]

Numenio di Apamea, l’anticipatore del neoplatonismo che Plotino amava citare

“Noi possiamo comprendere gli oggetti materiali partendo dai loro simili, attraverso la somiglianza delle cose che stanno in nostra presenza. Per quanto riguarda il Bene, invece, non c’è nessun modo per comprenderlo, né partendo da un oggetto materiale presente, né da nessuna cosa percettibile che gli assomigli. Occorre dunque agire al contrario. Come una persona […]

La lezione dello stoicismo e la “variante” medioplatonica di Marco Aurelio

Verso il Misticismo Neoplatonico. Un percorso filosofico (VII parte) La nostra vita dipende dal Fato, che ci trascina impietosamente, a volte picchiando duro sui nostri volti. Davanti alle difficoltà quotidiane ed alla prospettiva di una morte certa, la felicità è un bene prezioso, difficile da raggiungere e soprattutto da assicurare. Nella nostra società alimentiamo un […]

In memoria di M. Gallo: da francese definì Cesare “l’italiano” che dominò il mondo

Ci piace ricordare oggi Max Gallo, lo storico di Nizza appena scomparso, che ebbe l’ardire politicamente scorretto di sottotitolare il suo lavoro del 2004 su Caio Giulio Cesare “L’Italiano che dominò il mondo”. Ebbene, nessun biografo “nostrano” di Cesare lo ha mai definito “italiano”: ci voleva un transalpino, pur oriundo, a rammentarcelo e a sottolinearci […]