In memoria di M. Gallo: da francese definì Cesare “l’italiano” che dominò il mondo

Ci piace ricordare oggi Max Gallo, lo storico di Nizza appena scomparso, che ebbe l’ardire politicamente scorretto di sottotitolare il suo lavoro del 2004 su Caio Giulio Cesare “L’Italiano che dominò il mondo”. Ebbene, nessun biografo “nostrano” di Cesare lo ha mai definito “italiano”: ci voleva un transalpino, pur oriundo, a rammentarcelo e a sottolinearci […]

Riscoperte: il Mitra ricomposto, i neonati turbo di Roma, le stanze dell’imperatrice

Torna alle Terme Diocleziano il frammento di Mitra che uccide il toro. Il reperto ricomposto vale 2 milioni di euro ROMA – La testa del toro, la mano sinistra del dio: è il frammento del Mitra tauroctonos, il grande rilievo di marmo lunense del II-III secolo dopo Cristo conservato a Roma, nella sede delle Terme […]

Le Grazie e le Muse nella visione neoplatonica del compositore Gaffurio

Pubblichiamo la seconda parte del commento ragionato all’enigmatica illustrazione neoplatonica a corredo dell’opera “Practica musice” di Franchino Gaffurio, trattatista musicale italiano del Quattrocento. Gaffurio nacque a Lodi il 14 gennaio 1451, di famiglia originaria milanese e di nobile ascendenza lodigiana per parte di madre.  Il suo Practica musice è il primo trattato musicale italiano a stampa. […]

L’Arco di Trionfo a Roma, Porta Sacra di un itinerario spirituale (da La Cittadella)

Il simbolismo della Porta La porta, in concreto, è il passaggio da un luogo all’altro, il limite dal quale si entra dall’aperto al chiuso e si esce dal chiuso all’aperto. Idealmente è il passaggio dall’indeterminato al determinato e viceversa: da qui il suo significato che trascende l’uso che se ne fa nei termini d’un espediente […]

“L’anima esiste ed è immortale”, lo dimostra la fisica quantistica

  Una teoria rivoluzionaria sostiene che l’anima umana è una delle strutture fondamentali dell’Universo e che la sua esistenza è dimostrabile grazie al funzionamento delle leggi della fisica quantistica. Con la morte fisica, le informazioni quantistiche che formano l’anima non vengono distrutte, ma lasciano il sistema nervoso per essere riconsegnate all’Universo. Due fisici quantistici di […]

A Travel Toward Neoplatonic Mysticism. Aristotile’s etiology and ontology (V)

Plato was a great visionary, a revolutionary of philosophy, a valiant captain crossing the Ocean of Knowledge. He dared to leave the natural philosophy of the perceptible world and to reach the verticality of the world of forms. He understood that earlier philosophy was not dealing with reality, but with an incomplete and deluding representation […]

La Terra, gli Dei, l’Anima e la Conoscenza. Il rito è l’essenza della Tradizione

Qual è il rapporto, il legame ed insieme, per lo effetto, il senso che tiene le dimensioni dello Spirito, della Vita e del Mondo, racchiuse nelle parole di cui al titolo della presente riflessione? Se è vero, come ho sempre sostenuto nei miei libri, che l’etimologia, la semantica e la filologia sono necessariamente propedeutiche al […]

Verso il misticismo neoplatonico. La metafisica aristotelica (VI parte)

La Metafisica di Aristotele: usiologia e teologia Nell’articolo precedente abbiamo introdotto la metafisica di Aristotele, spiegando che essa contiene quattro discipline: l’eziologia (ricerca delle cause prime), l’ontologia, l’usiologia e la teologia. Dopo aver trattato le prime due, terminiamo nel presente articolo la metafisica aristotelica con l’introduzione dell’usiologia e della teologia. Usiologia Consideriamo per esempio un […]

A Travel Toward Neoplatonic Mysticism. From Omero to Proclo (IV)

Theology is a kind of afterthought of the divine using a philosophical approach. The religious sphere is interpreted under the light of reason, of logos, in a philosophical way. The philosophy of Plato and his followers analyzed critically the ancient mythology and generated a new understanding of divinity through theology. This article introduces the first […]

Cristianesimo e cattolicesimo in Evola. L’appello al paganesimo (da La Cittadella)

Poiché le considerazioni di Evola si differenziano da quelle di Guénon, nel senso che non solo sono più radicali e definite, ma sono anche quelle che meno si prestano ad equivoci, reputiamo opportuno esporre, attingendo direttamente alla fonte, ciò che Evola pensa e dice di una religione che considera – in riferimento alla civiltà classica […]