Statuto

STATUTO DEL MOVIMENTO TRADIZIONALE ROMANO – M.T.R.

(estratto)

 

Art. 1 – E’ costituita l’Associazione “Movimento Tradizionale Romano”, in sigla M.T.R., di seguito richiamata anche come “Associazione” .

Il M.T.R. è una libera Associazione di fatto, apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, regolata a norma del Titolo I, Capo III, Art. 36 e seg. del Codice civile, nonché del presente Statuto.

 

Art. 2 – L’Associazione persegue il seguente scopo:

– promuovere la conoscenza della cultura, della storia e della religiosità precristiana romana e italica.

 

Art. 3 – L’Associazione, per il raggiungimento dei suoi fini, intende realizzare le seguenti attività:

  • culturali: convegni, conferenze, dibattiti, seminari, proiezioni di film e documentari;
  • editoriali: pubblicazioni di bollettini, di libri, di atti di convegni e seminari, di studi e ricerche – anche attraverso strumenti telematici e/o tramite un proprio sito web.

 

Art. 4 – L’adesione all’Associazione è aperta a tutti coloro che,  interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali.

Si aborrono distinzioni etniche, si sesso, di ceto e di condizione economica.

Si distinguono le seguenti tipologie di Associati:

– Soci ordinari: persone o enti che si impegnano a pagare, per tutta la permanenza del vincolo associativo, la quota annuale stabilita dal Consiglio direttivo;

– Soci onorari: persone, enti o istituzioni che abbiano contribuito in maniera determinante, con la loro opera od il loro sostegno ideale ovvero economico alla costituzione dell’associazione. Sono esonerati dal versamento di quote annuali.

– Soci fondatori : coloro i quali risultano firmatari del presente atto. Sono esonerati dal pagamento della quota annuale e sono membri onorari del Consiglio direttivo.

I Soci hanno l’obbligo di rispettare le norme del presente statuto e dei regolamenti sociali e di pagare annualmente la quota sociale di adesione, salvo sia diversamente previsto dal presente Statuto.

La qualità di Associato cessa esclusivamente per:

a) recesso o morte del Socio;

b) mancato pagamento della quota sociale annua entro il 31 marzo, nel qual caso la volontà di recedere si considera tacitamente manifestata;

c) esclusione per gravi motivi da disporre a cura del Consiglio direttivo. Il recesso, comunque manifestato, ha effetto immediato.

I Soci deceduti o esclusi non hanno diritto al rimborso del contributo sociale annuo versato.

Le quote o il contributo associativo non è trasmissibile ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte e non è soggetta a rivalutazione.

I soci/persona fisica devono essere maggiorenni.

(…)